Beauty of Venice

Emergiamo dalle profondità degli abissi di “Underwater city” e riempiamo i polmoni e gli occhi con la bellezza di “Beauty in a strange Venice”. La fotografia surrealista incontra una Venezia sospesa tra la nebbia, persa nel mistero del nuovo inizio.

Una ragazza è la protagonista di questa venezia surreale avvolta dalla nebbia. La visione è opaca, monocromatica, dove la nebbia si confonde a volte con fumo, altre volte con le nuvole, in immagini che hanno come soggetto la bellezza.

Passeggiate sotto la pioggia, in una Venezia mai vista prima, dove l’acqua fa da protagonista. Emergono in secondo piano elementi come navi, campanili sommersi, e colonne disperse in un mondo magico e irraggiungibile.

Sentivo la necessità di staccarmi da Underwater City per realizzare delle nuove opere, ma ho mantenuto in alcuni casi dei riferimenti alla serie che ha riscontrato molto successo e che ancora oggi porto nel cuore. 

Il bianco e nero rinforza notevolmente la mia idea di fotografia, le linee e il soggetto diventano i soli protagonisti dell’immagine concentrando lo sguardo sul soggetto della fotografia. Una fotografia alla ricerca di un nuovo mondo surreale, alla ricerca di una bellezza lontana dalle mode temporanee, creando un sottile confine tra reale e sogno, un nuovo modo di vedere, di sognare. 

Beauty of Venice

Visita la collezione: UNDERWATER CITY