Scappo dai miei simili e mi rifugio nel tuo grembo verde

con Arianna Moro

Faccio un profondo respiro, il cuore rallenta, i miei piedi nudi lentamente raggiungono il tuo grembo. Nel silenzio sento i suoni della natura: il tuo respiro, scorre tra i rami, muove i miei capelli e le foglie; il tuo profumo mi avvolge, odore intenso di muschio e resina, sento la tua antica presenza.. ti percepisco.

Come una madre, mi accogli tra le tue radici, tu che a differenza degli esseri umani rimani muta e apparentemente immobile; non mi giudichi, mi accetti anche se ti ho ferita.

Ti tocco, sei ruvida e dura, ma allo stesso tempo dolce e comprensiva; mentre scorro la mano su di te mi ungo con la tua resina, ha il colore dei miei occhi, e sgorga come sangue, come se percepissi le mie ferite interne, ne rimango invischiata, il suo profumo si sparge ovunque.

Ti abbraccio, la tua energia entra in me, tu senti i miei dubbi, le mie paure, la tua dura corteccia per me è morbida come la seta, lentamente mi sento rinata e pronta a ripartire, certa che tu sarai sempre lì ad aspettarmi e ad accogliermi la prossima volta.

modella | Arianna Moro

fotografo | Marco Rizzo

Seguimi su:

Facebook Marco Rizzo Instagram Marco Rizzo