• Home
  • /Posts Tagged ' venezia '

Archives

Fragile: Il nuovo documentario su Venezia di Marco Rizzo

marco

Fragile di Marco Rizzo

Fragile Marco Rizzo

Fragile documentario di Marco Rizzo

Il documentario è partito come una sfida, avevo un’idea forte ma traballante su più fronti, non da ultimo il lato economico ma abbiamo deciso di provare e questo se vogliamo ci ha portato fortuna; volevo fare un documentario diverso dal solito, ne hanno fatti centinaia sulla mia città. Ho coinvolto 40 persone che vivono a Venezia, non volevo politici, persone di cultura.. cercavo il veneziano.. e perché no.. il turista che ama la città e la vuole raccontare, se ci penso poi in fondo.. forse è proprio chi viene a viverci che ama davvero la città, non chi ci è nato?

Da queste interviste, realizzate per circa un anno sono uscite circa 40 ore di girato che ho poi assemblato creando il prodotto definitivo. Una sorta di botta\risposta dove il racconto lascia lo spazio all’immagine descrittiva.

Attualmente la durata è di circa 240 minuti, divisa in 4 parti di circa 60 minuti.

La prima parte dovrebbe essere pronta per ottobre 2018.

Alcuni dati tecnici:
Production: Italiana
Languages: Veneziano, Italiano, Inglese, Spagnolo, Portoghese
Subtitles: Italiano, Inglese
Format: 16/9 – 2K (2048 × 1024p) – Colore/b&w
Genere: Documentario 
Time: 60min circa per parte

 

Coming soon

per info e contatti:

Marco Rizzo
340 3335614
info@underwatercity.it

 

Documentario su Venezia

marco

Fragile di Marco Rizzo

documentario su venezia

Un susseguirsi di interviste in cui Venezia é raccontata a livello percettivo: l’immagine che la città lascia di se impressa nel cuore di chi la vive. Da queste emozioni partono racconti unici, testimonianze che solo chi vive la città può dare. Ricordi, storie, mestieri, luoghi che si vivono attraverso le parole di veneziani o di chi per scelta ha deciso di vivere a Venezia. Filo conduttore delle parole é l’amore per la città che, a fronte delle problematiche odierne, può trasformarsi anche in rancore.

Ne emerge l’attaccamento all’acqua definito come ‘liquido amniotico’ di chi vi è nato, acqua che porta gioia e serenità ma che emerge in tutta la sua forza distruttiva nei ricordi di chi ha vissuto l’acqua alta del ’66. Gli Occhi degli intervistati ci fanno entrare nella magia sinuosa di una Venezia che non tutti conoscono, e ci portano a comprendere sentimenti che sembrano andati persi sotto il calpestio di milioni di passi che ogni anno invadono la città, così rumorosamente che sembra impossibile poter sentire ancora queste voci.

A queste voci il documentario vuole ridare vita, aiutare a comprendere che Venezia non è solo un museo a cielo aperto ma ha un’anima fatta da chi ci vive e che vuole restare.

Il documentario ha già raccolto più di 40 ore di testimonianze, altrettante di girato per la città!!

Coming soon

per info e contatti:

Marco Rizzo
340 3335614
info@underwatercity.it

 

ART-LANTIS

marco

La nuova mostra fotografica di Marco Rizzo

LA MOSTRA FOTOGRAFICA Art-Lantis di MARCO RIZZO SUL FONDALE DELLA PISCINA DEL BELMOND HOTEL CIPRIANI

 

Dalla collaborazione tra Belmond Hotel Cipriani e Marco Rizzo, giovane e talentuoso fotografo veneziano, nasce il progetto Art-lantis, che permette all’arte di entrare in piscina dove alcune opere dell’artista saranno esposte da marzo a novembre.

A partire dal 20 marzo fino al 10 novembre, la piscina del Belmond Hotel Cipriani sarà lo spazio espositivo più alternativo in laguna ampliando l’offerta artistica promossa dalla Biennale d’Arte.
Sul fondale verranno aAltlantisdagiate 6 opere fotografiche di grandi dimensioni con lo scopo di portare un messaggio in luoghi dove le persone solitamente non se lo aspettano. Da questo concetto nasce Art-lantis, emozionanti opere fotografiche di una Venezia sommersa, inno alla tanto amata città, che riprendono la cifra stilistica per cui l’artista è diventato famoso.

Per poter realizzare l’installazione di queste opere, sono servite settimane di lavoro ed è stato necessario svuotare la piscina stessa per poi procedere con la messa in posa delle immagini (riprodotte appositamente su lamine di alluminio alte pochi millimetri) sul fondale. Agli ospiti dell’albergo verranno consegnati degli appositi occhialini per ammirare le opere nuotando .

La piscina riscaldata a temperatura costante, dagli anni settanta vanta il primato per essere la più grande di Venezia (32×16). Da decenni è il punto di ritrovo per eccellenza del jet set durante il Film Festival ed è rinomata per un sistema di filtraggio al quarzo, che permette di utilizzare acqua di laguna ed antibatterici che evitano un abuso di cloro, dando all’ospite l’effetto di nuotare in un mare caraibico.

Da quest’anno, grazie alla potenza delle immagini digitali di Rizzo e alla grande apertura dell’hotel verso la città, avrà vita nuova, grazie ad un progetto pensato per avere un’anima unica in cui l’arte è l’assoluta protagonista.

Art-lantis | Intervista a Marco Rizzo

marco

ART-LANTIS – LA MOSTRA FOTOGRAFICA DI MARCO RIZZO
SUL FONDALE DELLA PISCINA DEL BELMOND HOTEL CIPRIANI

Dalla collaborazione tra Belmond Hotel Cipriani e Marco Rizzo, giovane e talentuoso fotografo veneziano, nasce il progetto Art-lantis, che permette all’arte di entrare in piscina dove alcune opere dell’artista saranno esposte da marzo a novembre.

Cosa è per te Venezia e come la immaginerai nel futuro?
Venezia è la città dove sono nato, la città dove vivo; per me è un magnete, ma più che Venezia il vero magnete è l’acqua. Acqua che ha sempre fatto parte dei miei lavori, inizialmente in maniera involontaria, nell’ultimo periodo in modo più ricercato. Il futuro che vedo per la mia città spero non sia sommerso ma immerso, la mia Venezia non è distrutta da un cataclisma ma semplicemente ripulita e riportata forzatamente a un contatto con la natura.

Artlantis Rizzo

Quali sono da fotografo i luoghi più alternativi da fotografare in questa città?
Ho sempre cercato luoghi nascosti da catturare con i miei video e le mie foto, non sono mai stato interessato ai luoghi comuni. Ripenso al mio primo documentario: “Nero pece”. Venezia è da scoprire, è bello perdersi tra le calli senza meta, è proprio in quei momenti dove non cerchi nulla che la città ti regala il meglio di sé e ti fa scoprire luoghi nascosti e meravigliosi. Il mio consiglio è di non avere paura di allontanarsi.

Perché l’acqua?
L’acqua mi affascina, mi terrorizza se penso alle profondità degli abissi, forse mi attrae così tanto perché non l’ho ancora capita a fondo. L’acqua può essere contenuta, scivola sulle forme, sommerge, riempie… può essere il soggetto del progetto o essere rilegato in secondo piano; è un tema che va sviluppato in più forme e che mi da sempre nuove idee per esprimere concetti. L’attuale società liquida mi aiuta, per fare una citazione.

Cosa ha per te il Belmond Hotel Cipriani che altri alberghi non hanno e perché hai deciso di iniziare questa avventura?
Il Belmond Hotel Cipriani essenzialmente è un ambiente “amico”, dovuto non dall’edificio in sé ma dalle persone che lo gestiscono e che gli danno vita. Ho scoperto personaggi eccezionali nel corso degli anni, disponibili, che hanno sempre aiutato e stimolato il mio essere artista. L’idea che ha scatenato questo progetto è stata molto semplice e divertente: con Laura Di Bert stavamo allestendo la mia prima mostra in hotel e non sapevamo dove mettere un quadro; come spesso mi capita.. scherzando… le ho detto: “potremmo buttarlo in piscina” l’idea assurda di per sé ci ha fatto ridere, ma negli occhi di Laura ho visto scattare qualcosa… l’idea poteva non essere assurda. Ed ecco qui dopo qualche anno.. Al vostro giudizio, la nostra idea realizzata.

Cosa faresti se non fossi fotografo?
Non vivo solo di fotografia, faccio molte altre cose durante le mie giornate, che spaziano dall’arte in senso generico alla formazione, ma essenzialmente amo i rapporti umani, mettermi in gioco.

C’è un messaggio positivo in queste foto di Venezia sommersa? Quale?
Il messaggio che voglio dare è solo positivo; bisogna fare uno sforzo e andare oltre l’immagine in sé, che per un lavoro fotografico può sembrare strano. La domanda da porsi è: perché un veneziano decide di realizzare una serie di quadri con la sua città sommersa? Odia la sua città a tal punto? La mia Venezia non è distrutta ma sommersa; gli edifici sono intatti, a me piace immaginarli “ripuliti” dallo sporco che crea l’essere umano.

Cosa da Venezia ad un giovane artista e cosa toglie?
Venezia non è un luogo facile, essenzialmente viene usata dalle persone che ci lavorano e in pochi pensano a chi ci vive. Venezia offre molti momenti importanti per poter esporre l’arte di un artista ma sono luoghi a beneficio di pochi.

Art-lantis | Marco Rizzo

Video promo: Liquidazione

marco
Come promesso ecco la sorpresa del giorno! Il video della collezione! Buona visione a tutti!!

Non sono modelli, sono persone comuni, ma quello che state pensando tutti è perché questo titolo? La liquidazione è legata al lavoro, famoso Tfr, stacchiamoci per un momento dalle foto e pensiamo alla liquidazione a livello personale, per me, per te, cos’è la liquidazione? Possiamo intenderla come un dono? Qualcosa che ogni lavoratore ha messo da parte durante la sua vita lavorativa e che giustamente gli viene riconsegnata alla fine? Ma oggi i giovani quante volte riceveranno la liquidazione ? Quante volte saranno liquidati nella loro via? Non certo una volta.. 3? 5 volte se fortunati? Impropriamente quindi uso questo termine come provocazione, cosa può essere quel liquido che scorre dolcemente, violentemente sulle persone? Forse la loro liquidazione? Ho chiesto a queste persone di lasciare uscire le emozioni, il risultato è la loro risposta emotiva alla liquidazione. Quindi, mentre osservate queste figure fashion, rigate d’acqua, lacrime, gioia, dolore, sofferenza, godimento… Meditate su questo piccolo pensiero, e vi sarà chiara la mia visione.

Fotografo ritrattista a Venezia

marco
Fotografo ritrattista Venezia

Fotografo pubblicitario professionista

Vuoi un ritratto creativo?

Un ritratto per la tua casa?

Per te stesso?

Ti offro un servizio unico, personalizzato, che non dimenticherai. Cogli l’occasione e fatti ritrarre in situazioni inusuali, personalizza il tuo ritratto e rendilo unico. Chiedi un preventivo gratuito! Un ritratto imprimere l’anima di una persona per sempre nella storia, non accontentarti di una foto qualunque, personalizza i tuoi scatti e falli vivere nei tuoi ricordi. Chiamami!!

Chiedi un preventivo!

 

Marco Rizzo
Fotografo ritrattista Venezia
www.underwatercity.it
Cell. 340 3335614

 

Guarda le mie collezioni, se ti piace il ritratto forse troverai interessante il mio ultimo progetto: Liquidazione

Fotografo ritrattista venezia

Condividi | Share

INSIDEART Associazioneocchio

marco

Insideart

La Venezia sommersa di Marco Rizzo

«Nell’ultimo periodo guardo la mia città con uno sguardo diverso, cerco luoghi da immergere», dichiara il fotografo veneziano Marco Rizzo presentando la sua raccolta di immagini Città sommersa. «Non amo la realtà, spesso mi immergo nei miei sogni e nuoto in un mondo liquido. Poi mi sveglio e torno alla realtà, mi guardo allo specchio e osservo i miei occhi lucidi e rossi di cloro. Sogno o realtà? Quello che rimane dei miei sogni sono questi scatti, un opaco e annacquato ricordo di quel mondo magico».

Marco Rizzo (Venezia 1983) dopo il diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia si dedica alla fotografia e alla realizzazione di video. Dal 2007, data della sua opera prima, il documentario sperimentale Nero pece con cui vince diversi premi, ha realizzato più di 20 cortometraggi e documentari per istituzioni e case di moda. Le sue fotografie sono state esposte in varie mostre collettive e personali e pubblicate tra l’altro nel volume Colors of Venice. Insideart – Info: www.associazioneocchio.it 

insideart

 

 

 

 

 

la città sommersa di Marco Rizzo

marco

arte on line venezia foto

Marco Rizzo, fotografo e regista veneziano, propone come suo ultimo progetto una realtà onirica, una Venezia sommersa, dove l’uomo perde il controllo del mondo per una nuova conquista della natura e della pace con il mondo che lo circonda.

L’artista pluripremiato afferma “Non amo la realtà, spesso mi immergo nei miei sogni e nuoto in un mondo liquido. Poi mi sveglio e torno alla realtà, mi guardo allo specchio e osservo i miei occhi lucidi e rossi di cloro. Sogno o realtà? Quello che rimane dei miei sogni sono questi scatti, un opaco e annacquato ricordo di quel mondo magico. Armonia, condivisione del mondo, ma essenzialmente, pace”.

Uno sguardo attuale della società liquida che ci circonda.

Città sommersa
www.underwatercity.it

Mostra personale alla Galleria DELLE CORNICI

marco

18 – 19 – 20 DICEMBRE 2013

Caffè Florian

Per soli tre giorni si terrá una mia personale alla Galleria Delle Cornici.

Vi aspetto il 18,19 e 20 dicembre 2013

 

Galleria delle cornici

Via Gallo, 49, Lido Venezia
Tel. 041 526 1283

Mercoledì 10:30-13:00, 18:00-20:00
Giovedì 10:30-13:00, 18:00-20:00
Venerdì 10:30-13:00, 18:00-20:00

o su appuntamento.