• Home
  • /Archive by category ' Blog '
  • /Page 2

CORRENTI D’ARTE III

marco

In mostra dal 2 al 29 Ottobre 2014 all’Hotel Villa Pannonia

CORRENTI D’ARTE III a cura di Assunta Cuozzo

Nuovo inizio

Correnti d’arte III – Underwater City – Marco Rizzo

Marco Rizzo è un fotografo che vive e lavora a Venezia. Scegliere le foto e renderle un progetto significa manipolare i fatti a propria discrezione, attraverso la vita costruisce un’arte che torna sempre alla vita. Le foto di Marco Rizzo non sono un gesto casuale, esiste il guizzo geniale che fa emergere in un particolare tutto ciò che si nasconde dietro la visione totale. La sua opera è unitaria perchè il suo contenuto è un “percome” esaustivo che non rinvia ad ulteriori approfondimenti e la foto così è autosufficiente e definitiva.

Assunta Cuozzo

 
 
Ti è piaciuta questa mostra? Guarda tutte le foto della collezione su Underwatercity 
 

In mostra dal 2 al 29 Ottobre 2014 all’Hotel Villa Pannonia

 
Via Doge Michiel 48
30126 Venezia Lido (VE) – Italy
 
 
 
Condividi | Share
 

CORRENTI D’ARTE III

Storie di vita liquida

marco
Liquidazione – Vita liquida

La fotografia fashion nella Venezia surreale di Marco Rizzo

Liquidazione

Parto dall’esterno, dal profumo dei colori, il Bianco. Il bianco ha un valore più metafisico che reale, un luogo spoglio, ridotto all’osso, essenziale. Ti avvolge un atmosfera sospesa, è il silenzio che precede un discorso, un silenzio profondo, vuoto. Pur essendo impercettibile ha un grande peso, falsamente parziale e rassicurante, porta con sé la responsabilità di spostare lo sguardo dello spettatore sul soggetto, non ammette distrazioni, lo conduce lì, dove deve stare.
Ora che abbiamo raggiunto il soggetto vi chiederete il perché di questi volti, chi sono le persone ritratte? Non sono modelli, sono persone comuni, ma quello che state pensando tutti è perché questo titolo? La liquidazione è legata al lavoro, famoso TFR, stacchiamoci per un momento dalle foto e pensiamo alla liquidazione a livello personale, per me, per te, cos’è la liquidazione? Possiamo intenderla come un dono? Qualcosa che ogni lavoratore ha messo via durante la sua vita lavorativa e che giustamente gli viene riconsegnata alla fine? Ma oggi i giovani quante volte riceveranno la liquidazione ? Quante volte saranno liquidati nella loro via? Non certo una volta.. 3? 5 volte se fortunati? Impropriamente quindi uso questo termine come provocazione, cosa può essere quel liquido che scorre dolcemente, violentemente sulle persone? Forse la loro liquidazione?
Ho chiesto a queste persone di lasciare uscire le emozioni, il risultato è la loro risposta emotiva alla liquidazione. Quindi, mentre osservate queste figure, rigate d’acqua, lacrime, gioia, dolore, sofferenza, godimento… Meditate su questo piccolo pensiero, e vi sarà chiara la mia visione.

Marco Rizzo

 

 

CAOTICA 2014

marco
Arte e Scienza si incontrano sulla strada della complessità
curatela di Ruggero Maggi

 

Caos di Marco Rizzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Con il patrocinio del Comune di Jesi ed il coordinamento di Guglielmo Girolimini verrà ospitato presso il PALAZZO DEI CONVEGNI dal 25 giugno all’8 luglio 2014 “CAOTICA.2014”, progetto ideato e curato da Ruggero Maggi con la partecipazione di noti artisti contemporanei italiani.

 Qualsiasi cosa facciamo, partecipiamo alla catena delle cause e degli effetti. Allo stesso modo le nostre sofferenze ed i nostri piaceri futuri conseguiranno dalle cause e dalle condizioni attuali, anche se la complessità di questa catena ci sfugge.” (Dalai Lama)

Ogni volta un tassello, una tessera si aggiunge all’infinito mosaico frattale della vita. Si è parlato e scritto di schemi frattali a livello matematico, geometrico, estetico, poetico, ma un aspetto poco trattato della natura assolutamente unica dei frattali è quello della loro intricata ed intrigante connessione con la vita delle persone. Anzi proprio nella nostra esistenza, caotica e babilonica torre dai destini incrociati, si può scoprire uno degli aspetti, a mio avviso più affascinanti e poetici, della teoria del Caos.

Laplace e gli studiosi dell’800 pensavano che piccole variazioni iniziali non avrebbero modificato granché il risultato finale… naturalmente non è così! L’effetto farfalla, espressione entrata ormai anche nel linguaggio comune per indicare un evento, non solo meteorologico, modificato da piccole variazioni iniziali delle cause che lo hanno innescato e scoperto da Edward Norton Lorenz nel 1963, ha scardinato tali teorie. La nostra intera esistenza è condizionata da una serie di decisioni, più o meno giuste, che tutti noi prendiamo. Esse incidono nel tessuto della nostra vita fino a creare una struttura, una rete modulare e frattale a livello psichico, sociale, umano.L’evoluzione spazio-temporale si propagherà attraverso una linea-vita su diversi livelli, su vari possibili strati esistenziali (come per esempio nei film Sliding doors e Lola corre), come una frattura causata su una lastra di vetro o in un arido terreno. Si propagherà come un frattale.

L’incontro con una persona, una circostanza, un evento che ne modifichi la corsa, produrrà un improvviso cambio di traiettoria. La linea si biforcherà, prenderà altre strade, a seconda della forza che si opporrà alla “rettilinearità” insita nello schema. Di fronte alla pseudo-casualità del destino e degli eventi che si incrociano, la vita si comporta come la materia, come ogni tipo di materia… si biforca. Ogni incontro, ogni lieve modifica alla nostra esistenza possiede in sé la possibilità di cambiare per sempre la nostra vita e questo è un tipico svolgimento frattale che crea uno schema antico quanto il mondo, anche se di un’incredibile complessità, chiamato appunto Caos.

Finalmente l’artista (frattale vivente) è consapevole del caotico, del complesso, ha appreso il modo di strappare forme dal caos. (Ruggero Maggi)

Artisti partecipanti:

Angelo Accadia, Marica Albertario, Piergiorgio Baroldi, Luisa Bergamini, Carla Bertola – Alberto Vitacchio, Giorgio Biffi, Nirvana Bussadori, Rosaspina B. Canosburi, Silvia Capiluppi, Flaminio Da Deppo, Diana Danelli, Teo De Palma, Albina Dealessi, Marcello Diotallevi, Guglielmo Girolimini, Isa Gorini, Oriana Labruna, Francesca Lolli, Filomena Longo, Clara Paci, Lucia Paese, Armando Pelliccioni, Gloria Persiani, Marisa Pezzoli, Benedetto Predazzi, Mario Quadraroli, Marco Rizzo, Jeannette Rütsche, Pino Secchi, Gianni Sedda, Cesare – Leonardo – Lucio Tiziano – Simone Serafino, Roberto Testori, Micaela Tornaghi.

Testi di: Ruggero Maggi, Giulia Fresca.

 

CAOTICA.2014
25 giugno – 8 luglio 2014
Inaugurazione: 25 giugno 2014 – ore 18.00
Palazzo dei Convegni
Via Matteotti 19 – Jesi

entrata libera
Orari: martedì / domenica ore 18.00 – 23.00
chiusura: lunedì

 

Marco Rizzo is on | PROTAGON

marco

http://www.protagon.gr/?i=protagon.el.fwtografia&id=2950

La ragazza tra le rovine

Ο Marco Rizzo είναι ένας τριαντάχρονος Βενετσιάνος, διπλωματούχος του τμήματος σκηνογραφίας στην Ακαδημία Καλών Τεχνών της πόλης του, με δημιουργική παρουσία στον χώρο του βίντεο και της σκηνοθεσίας και με πολλά βραβεία για τις φωτογραφικές επιδόσεις του. Στην πιο πρόσφατη δουλειά του, που παρουσιάστηκε από τον ιστότοπο της ομάδας «Occhio!» καθώς και σε διάφορες φωτογραφικές εκθέσεις (Βενετία, Μιλάνο, Βιέννη, Σάλτσμπουργκ, κ.ά), πρωταγωνιστεί η πόλη του. Μια Βενετία απρόβλεπτη και αναπάντεχη, χαμένη στο βυθό της λιμνοθάλασσας που την περικλείει. Λουσμένη από τους ιριδισμούς του φωτός, η «Γαληνοτάτη» γίνεται καταφύγιο ψαριών, με τους κατοίκους και τους τουρίστες να κολυμπούν ανάμεσά τους φορώντας στολές καταδύσεων.

Ο Marco Rizzo την ονόμασε «Βυθισμένη πόλη» (www.underwatercity.it) και μίλησε στο protagon για αυτή την ασπρόμαυρη φωτογραφική σειρά.

Πώς γεννήθηκε η ιδέα της «Βυθισμένης πόλης»;

«Προέκυψε μετά από τη μακρόχρονη αναζήτηση ενός προσωπικού στιλ. Μια διαδικασία δύσκολη και πολυσύνθετη, στην οποία υπάρχει πάντα ο κίνδυνος να πέσεις στην κοινοτοπία ή να επαναλάβεις κάτι που έχει ήδη γίνει από κάποιον άλλο. Η πρώτη φωτογραφία, όπως συνήθως μου συμβαίνει, προέκυψε εντελώς ξαφνικά. Πειραματιζόμουν με το photoshop στην υφή υγρών πάνω στην πρόσοψη του Palazzo Ducale, όταν γεννήθηκε η πρώτη εικόνα. Ακολούθησαν και άλλες, τις έδειξα σε κάποιους κριτικούς που με παρότρυναν να τις εκθέσω και κάπως έτσι ξεκίνησε αυτή η ιστορία».

Ο γενέθλιος τόπος σου είναι μια υγρή, σχεδόν επιπλέουσα πόλη. Πόσο επηρέασε τη φαντασία σου το στοιχείο αυτό;

«Πολλοί Βενετσιάνοι έχουν μια ιδιαίτερη σχέση με το νερό και εγώ είμαι ένας από αυτούς. Η Βενετία έχει επηρεάσει όλη μου τη ζωή, τον τρόπο που σκέφτομαι. Πάντα αγαπούσα το υγρό στοιχείο και όλα σχεδόν τα έργα μου διαποτίζονται από αυτό».

Στις φωτογραφίες σου βλέπουμε τη Βενετία με τα ιστορικά της κτίρια, τις εκκλησίες και τα μέγαρά της στον πυθμένα της θάλασσας. Πρόκειται για όνειρο, ή για τον εφιάλτη μιας πόλης που βυθίζεται σιγά-σιγά εξαιτίας της διάβρωσης των θεμελίων της;

«Η βυθισμένη πόλη είναι ένα όνειρο ανοιχτό σε ερμηνείες. Άλλοι βλέπουν στις φωτογραφίες αυτές ένα κόσμο μαγικό. Άλλοι τις ερμηνεύουν ως εφιάλτη. Έχει τύχει στις εκθέσεις να με πλησιάσουν άνθρωποι βαθιά ταραγμένοι, που τους ήταν δύσκολο να «χωνέψουν» αυτό που είδαν. Σαν να επρόκειτο για κάτι υπαρκτό. Υπάρχουν, φυσικά, συμβολικές σημασίες κρυμμένες στις εικόνες. Αλλά δεν είναι στις προθέσεις μου να τις αποκαλύψω. Σίγουρα όμως νοιάζομαι για την τύχη της Βενετίας και ασκώ, έμμεσα, κριτική για όσα την απειλούν. Από την άλλη, δεν μου αρέσει ο ρεαλισμός. Συχνά, βυθίζομαι στα όνειρά μου και κολυμπώ σε έναν υγρό κόσμο. Μετά ξυπνάω, κοιτάζομαι στον καθρέφτη και διαπιστώνω ότι τα μάτια μου είναι κόκκινα από το χλώριο. Όνειρο ή πραγματικότητα; Δύσκολο να απαντήσω. Ό,τι απομένει από τα όνειρά μου είναι αυτές οι φωτογραφίες: η θαμπή και αδύναμη μνήμη ενός κόσμου μαγικού, μαζί με μια ενεργή ματιά στην πραγματικότητα που μας περιβάλλει».

 

Hello, Stranger!

marco

Inaugurazione 15 Maggio 2014 ore 20.00

Hello Stranger

nhow Milano | Via Tortona 35 | 20144 Milano | Italia

LOGO HELLO STRANGER 01_L_1

 

 

 

 

 

DALLA LOBBY AL QUARTO PIANO LA MOSTRA POTRA’ ESSERE VISITATA DA TUTTI FINO AL 25 OTTOBRE

Sarà inaugurata il 15 maggio la mostra “Hello, Stranger!” che avrà come luogo espositivo d’eccezione l’hotel Nhow Milano, in via Tortona, a Milano.

Dalla lobby al quarto piano dell’albergo sono proposte le opere d’arte e di design di 19 artisti internazionali tra cui Ludmilla Radchenko, Daniel Nicolas Schiraldi, Marco Rizzo, Ryan Heshka e Claudio Onorato. La mostra, che rimarrà negli spazi del nhow, visibile a tutti fino al 25 ottobre, parla di “stranieri”. Durante l’inaugurazione sarà proiettato nel tunnel d’entrata un video prodotto da Shiroppo Studio Kursk Apparatus e Forever Fiori.

Fonte: http://www.mconline.it

 

Tel.: +39-02-4898861
Website: www.nhow-hotels.com
Mail: artnhow@nh-hotels.com

 

Vernissage Hello Stranger

Hello Stranger

INSIDEART Associazioneocchio

marco

Insideart

La Venezia sommersa di Marco Rizzo

«Nell’ultimo periodo guardo la mia città con uno sguardo diverso, cerco luoghi da immergere», dichiara il fotografo veneziano Marco Rizzo presentando la sua raccolta di immagini Città sommersa. «Non amo la realtà, spesso mi immergo nei miei sogni e nuoto in un mondo liquido. Poi mi sveglio e torno alla realtà, mi guardo allo specchio e osservo i miei occhi lucidi e rossi di cloro. Sogno o realtà? Quello che rimane dei miei sogni sono questi scatti, un opaco e annacquato ricordo di quel mondo magico».

Marco Rizzo (Venezia 1983) dopo il diploma in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia si dedica alla fotografia e alla realizzazione di video. Dal 2007, data della sua opera prima, il documentario sperimentale Nero pece con cui vince diversi premi, ha realizzato più di 20 cortometraggi e documentari per istituzioni e case di moda. Le sue fotografie sono state esposte in varie mostre collettive e personali e pubblicate tra l’altro nel volume Colors of Venice. Insideart – Info: www.associazioneocchio.it 

insideart

 

 

 

 

 

Marco Rizzo a Carrarafiere – Marina di Carrara

marco

 

Carrarafiere

Recapiti:
54036 – V.le G. Galilei, 133, Carrara (Ms)
Tel. +39 0585 787963
Fax +39 0585 787602
E-mail: contact@carrarafiere.com
Sito: http://www.carrarafiere.com

Mare gelido

 

 

 

 

 

 

La Fiera di Carrara fa capo alla società Carrarafiere srl, realtà aziendale nata all’inizio del 2006 con la precisa finalità di gestire il complesso fieristico di Marina di Carrara, innovativo quartiere fieristico realizzato seguendo le più moderne e funzionali tendenze architettoniche.

Il quartiere fieristico Carrarafiere è situato in una posizione estremamente privilegiata sul territorio nazionale, a ridosso di centro e nord Italia.

 

Underwater City

marco
alle Piscine Comunali del Lido di Venezia Rana Azzurra

 

Per un mese esposti alcuni pezzi MINi Format alla Piscina Comunale del Lido Rana Azzurra.

Versione Mini

 

 

 

 

 

 

ORARIO SEGRETERIA:

dal Lunedì al Venerdì : 9:30 alle 12:30 e dalle 16.30 alle 20.30
Sabato dalle 16:30 alle 17:30

 

tel. 041.5262222
indirizzo: Via Sandro Gallo, 245
30126 Lido – Venezia

 

Le mie opere all’Associazione Culturale “Occhio”

marco

Private Eye

Aprile 2014

L’Associazione “Occhio!” si guarda intorno con la curiosità di un investigatore e sceglie di condividere la propria passerella ideale con gli amici e gli ospiti, segnalando sempre nuovi sguardi fotografici d’autore: sguardi di volta in volta giovani, esperti, originali, classici, inaspettati, concettuali, estetizzanti, anomali, sguardi sempre sorprendenti.

http://www.associazioneocchio.it

Raccolta campioni

 

 

 

 

 

 

 

 

www.underwatercity.it